Thursday, February 11, 2016

Il girasole

' Il mio fiore preferito è il girasole.
Mi piace il suo essere giallo e la sua autonomia a cercare il suo sole.
Se lo va a cercare lui …
Insieme alla Natura ha creato un modo tutto suo per stare al mondo.
E’ arrivato a somigliare a chi cerca tutti i giorni … con quei petali che sembrano raggi.
Nutro una spontanea stima per chi cerca di trovare il proprio posto nel Creato … senza cercare alibi né scuse nelle circostanze.
Indipendenti per essere interdipendenti.
Consapevoli di essere collegati gli uni agli altri come cellule di uno stesso corpo e consapevoli che per essere efficaci in questo organismo bisogna essere il più autonomi possibile.
Individualisti per essere collettivi, collettivi per misurarsi e scoprire la propria unicità e poi metterla di nuovo al servizio degli altri.
I talenti che uno possiede e scopre di avere avuto in dono nulla servono se non sono donati a chi lo circonda.
E per farli crescere c’è solo da donarli .
Quando vedo un campo di girasoli penso che loro sanno chi sono.
Non cercano di essere dei gigli, delle ortensie, delle bougainvillee.
Sembra che mi dicano “ E poi chi ha detto che i fiori devono comportarsi tutti allo stesso modo ?”
Già … chi l’ha detto ?
E me lo chiedo anch’io …
Chi ha detto che dobbiamo comportarci tutti allo stesso modo ?
Volere tutti le stesse cose ?
Rispondo loro che hanno ragione e che da tempo penso che ciascuno debba essere il fiore che è …
… così che ciascuno possa trovare il proprio sole dentro e guardarlo in faccia.'

Post a Comment