Thursday, January 14, 2016

Tratto dal libro: "La Scuola degli Dei" di Stefano D'Anna

"Cambia!… e il mondo cambierà.
Crei un mondo malato e poi hai paura della tua stessa creatura, della violenza che tu stesso hai generato. Credi che il mondo sia oggettivo…ma il mondo è come tu lo sogni. Vai nel mondo e accettali… Incontra i poveri, i violenti, i lebbrosi che ti porti dentro. Accettali… Non evitarli, non accusarli… Arrenditi al tuo mondo. Vai e accetta consapevolmente quello che hai creato: un mondo rigido, ignorante… senza vita.
Il potere di un uomo è nel possedere se stesso e nello stesso tempo, arrendersi a se stesso. Solo il ‘sogno’ è reale. Il ‘sogno’ è la cosa più reale che ci sia.
Impara a muoverti nel mondo del reale. Qui le tue abitudini e convinzioni, i tuoi vecchi codici non hanno più valore... Quella che tu chiami realtà è solo apparenza, va totalmente capovolta e non c’è nulla del vecchio che puoi portarti dietro... Dovrai imparare un nuovo modo di pensare, di respirare, di agire e di amare…
Incontrare la Scuola è l’evento più straordinario della vita di un uomo… l’unica opportunità per sfuggire alla ipnosi comune, per realizzare che tutto quello che vedi e ti circonda non è il mondo… ma solo una descrizione.
Solo l’incontro con la Scuola può permetterci di sfuggire alla rigidità di una vita ordinaria. Soltanto un ‘lavoro di scuola’ potrà un giorno permetterci di ‘vedere’ il mondo al di là della sua falsa descrizione. Soltanto un ‘uomo di scuola’ potrà un giorno accedere ad una visione armoniosa, ad uno stato d’integrità. E solo una visione armoniosa e integra, potrà guarire il mondo."
Tratto dal libro: "La Scuola degli Dei" di Stefano D'Anna

Post a Comment